Come Creare una Cartella Condivisa

Stai lavorando su un documento molto importante per il tuo lavoro ed hai la necessità di aprirlo su più computer? Risulta essere un grande guaio dover passare ogni volta questo file da un dispositivo ad un altro, non è vero? Stai tranquillo perché ho una soluzione a portata di mano. Grazie alla guida che stai per leggere imparerai finalmente come creare una cartella condivisa in pochi minuti. Che aspetti a provare?

Creando una cartella condivisa non avrai più bisogno di trasferire il documento con una penna USB o con un CD / DVD, infatti potrai accedere alla cartella con i dispositivi che utilizzi di solito. Ci sono due tipi di cartelle condivide: il primo tipo si utilizza quando i computer sono nella stessa casa (se hai una postazione con più PC), mentre le seconde necessitano di una connessione di rete e si usano se lavori con PC diversi a casa ed in ufficio.

Nel primo caso apri le Risorse di rete e fai click sulla sezione Tutta la rete. A questo punto, apri Rete di Microsoft Windows e clicca sul dominio che ti interessa collegare. Ora seleziona il computer da condividere ed autorizza la lettura da parte di un altro PC. Se invece vuoi creare una cartella condivisa, la procedura che devi eseguire è totalmente diversa e richiede l’utilizzo di internet.

Esistono diversi portali che ti consentono di creare una cartella in rete, in modo tale da aprirla anche su altri dispositivi come PC e smartphone / tablet. Uno di questi siti è Dropbox che ti dà modo di condividere dei file sulla rete fino ad un totale massimo di 2 GB di spazio. Per usufruire di più spazio dovrai procedere con un account a pagamento.

Per altre informazioni a riguardo, ecco a te un articolo su come funziona Dropbox. In alternativa puoi far uso di Google Drive, uno strumento che ti consente di accedere ai tuoi file su qualsiasi computer e dispositivo mobile. Al contrario di Dropbox, esso fornisce 5 GB di spazio gratuito ma i documenti creati sono editabili solo con Google Drive, per cui dovrai fare tutto online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *